Categories:> Brand, MARKETING, Senza categoria

Email marketing: cos’è e perché dovresti inserirla nella tua strategia

Conosci le vere potenzialità dell’email marketing? Dopo la lettura di questo articolo la integrerai subito nella tua strategia.

Il 9 ottobre di ogni anno ricorre il World Post Day che celebra la nascita del sistema postale mondiale. Molto è cambiato rispetto al 1974: il modo di comunicare e i canali dove farlo.

In questo articolo voglio soffermarmi sulla posta 4.0, l’email, e sull’importanza di inserire questa forma di marketing nel proprio piano strategico.

Dati e consigli

Secondo l’European Digital Behaviour Study 2016:

  • Il 100% degli utenti internet ha un account di posta elettronica;
  • Il 94% degli account esistenti è iscritto a una mailing list;
  • L’email è più usata di voce e social;
  • La metà degli iscritti alle newsletter acquistano online partendo da un’offerta presente nell’email, mentre due terzi dichiarano di essere stati influenzati durante l’acquisto in negozio da una newsletter che pubblicizzava un determinato prodotto.

L’email marketing che move il consumatore e l’altri utenti, direbbe il caro Dante. Ma come si sviluppa una strategia di email marketing?

Quando organizzi il tuo flusso di lavoro devi:

  1. Pianificare gli obiettivi quali-quantitativi, il target e il contenuto;
  2. Comporre template, testo, immagini e landing page ad hoc:
  3. Creare e spedire alle tue liste. Non dimenticare di considerare il timing;
  4. Analizzare i risultati: Delivery Rate, open rate, clic e CTR sono le basi.

Facile no? (tono sarcastico). In questo articolo ti spiego come progettare una strategia di email marketing in 3 semplici passi.

Fase 1: Le 4 G dell’email marketing

Chiudi gli occhi e visualizza nella mente il tuo pubblico-tipo. Dove si trova? In che fase del funnel è?

Ti consiglio di prendere un foglio e di mettere nero su bianco le seguenti informazioni:

  1. Perché scriviamo? Obiettivo generale della campagna
  2. A chi scriviamo? Il target. Ricorda di creare delle mailing list dettagliate
  3. Cosa scriviamo? Contenuto della campagna
  4. Quando scriviamo? Periodo di pianificazione invio

Da oggi in poi il tuo mantra sarà: “Trasmetti il giusto messaggio, alla giusta persona, al giusto momento e con la giusta frequenza” (le 4G).

Fase 2: Decidi la forma di email più adatta alla tua strategia

Molto spesso leggiamo newsletter e DEM come se fosse la medesima cosa. ERRORE! Per porre in essere una strategia di email marketing efficace è necessario conoscere le 3 tipologie di email che è possibile adottare perché ognuna risponde, con toni diversi, a obiettivi diversi.  

  1. Newsletter (obiettivo – informare): utilizzala per fidelizzare l’utente e per informarlo sulle novità. Il tono è rilassato, colloquiale e sicuro;
  2. DEM (obiettivo – convincere): veicola messaggi specifici. Utilizzala per spingere l’utente a compiere un’azione. Il tono è chiaro e leggermente enfatico;
  3. Messaggio Transazionale (obiettivo – chiudere): è la tua ricevuta. Racchiude in sé un messaggio di riepilogo o di servizio.

Fase 3: Struttura la tua email vincente

Sono 4 i must have di una email efficace.

  1. Oggetto
  2. Immagine
  3. Testo
  4. CTA + Landing Page

Tutti gli elementi devono essere coerenti in modo che siano colti dall’utente come un unico insieme.

 

Affidati a degli esperti. Scopri il nostro servizio dedicato alla comunicazione online.

 

Share