FOOD SHOOTING: quanto è importante per il tuo business? | Allaseconda.com

FOOD SHOOTING: quanto è importante per il tuo business?

FOOD SHOOTING: quanto è importante per il tuo business?

  • In cosa consiste la food photography;
  • Come realizzare delle foto ad hoc.

 

In un mondo sempre più veloce, che ci richiede di ottimizzare tutte le informazioni, le foto sono in grado di catturare l’attenzione molto più delle parole.  In questo scenario il food shooting è diventato un elemento fondamentale per il business di un ristorante. 

Coloro che possiedono un’attività di ristorazione hanno a disposizione una serie di strumenti per promuovere la propria attività e rafforzare la loro identità. Tra questi c’è una gestione consapevole dei social network. Piattaforme come Facebook e Instagram sono infatti delle vetrine essenziali per raccontare la propria storia, mostrare i propri piatti e la loro lavorazione, ampliare la propria clientela e migliorare il proprio business. Oltre ai testi, contano tantissimo anche le immagini, che valorizzano i punti di forza dei piatti e rendono più interessante qualsiasi post.

Quindi è soprattutto nel contesto dei social network che si inserisce la food photography. 

Ma in cosa consiste la food photography?

Da definizione “la fotografia di alimenti o, più comunemente, food photography, è una specializzazione del genere fotografico still life (natura morta) e ha come scopo la produzione di immagini attraenti di cibo da utilizzare in pubblicità, su riviste o libri di cucina e sui menù”.

Solitamente si dice che “l’appetito vien mangiando”, ma nell’era digitale vien guardando. É importante quindi proporre immagini in grado di stimolare i sensi e catturare l’attenzione degli utenti e clienti, che facciano venire voglia di mangiare con gli occhi ciò che stiamo guardando. 

Come realizzare delle foto ad hoc? 

Una buona foto di un piatto rappresenta un biglietto da visita, per cui ogni scatto deve essere di ottima qualità. Ma come realizzare delle foto professionali? L’ideale sarebbe usufruire delle competenze di un fotografo professionista, ma qualora questo non fosse possibile, alcuni consigli potrebbero aiutarti!

  • L’impiattamento non è un fattore trascurabile, lo stesso vale per la scelta del piatto, attraverso la sua forma e il suo colore deve riuscire a esaltare la nostra ricetta;
  • L’inquadratura è scelta in base a ciò che si deve fotografare per mettere in risalto il soggetto dello scatto;
  • La luce ideale deve essere in grado di creare ombre e chiaroscuri in grado di dare profondità alla foto;
  • I colori devono essere naturali e vivi, mai esasperati o irreali. Un piatto che sembra finto non sarà attraente e non farà venire l’acquolina in bocca! É bene ricordare che le foto utilizzate rappresentano una promessa al futuro cliente, devono quindi rispecchiare quello che il cliente si ritroverà quando ordinerà quel piatto;
  • Fondamentale è far risaltare la caratteristica che rende il piatto appetitoso e desiderabile. Ad esempio, nel caso di un panino, mostrare nel dettaglio i condimenti può essere un sistema efficace per suscitare il giusto appetito in chi guarda; 
  • Ultimo consiglio, non meno importante: è consigliabile rispettare una certa coerenza stilistica e visuale per non confondere la clientela.

Possiamo quindi affermare che la fotografia food è un elemento importantissimo della propria strategia di comunicazione e rientra a pieno titolo nell’insieme delle attività di marketing di cui nessuna azienda dovrebbe fare a meno!

Sei alla ricerca di un’agenzia di comunicazione per shooting fotografici food? Sei nel posto giusto, contattaci per ricevere un preventivo personalizzato, clicca qui.

Ecco alcuni scatti fatti per i nostri clienti:

Condividi:
No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.