Categories:> Agevolazioni, NEWS

Voucher digitalizzazione 2018 tutto quello che c’è da sapere

Da pochi giorni le piccole e medie imprese hanno la possibilità di prenotare il bonus digitalizzazione 2018 previsto da un decreto direttoriale del Ministero dello Sviluppo economico pubblicato lo scorso 24 ottobre. Questo contributo, erogato in forma di voucher e di importo pari a un massimo di 10mila euro, è finalizzato all’acquisto di software e hardware o a servizi specialistici, quali ad esempio la consulenza volta alla creazione di un sito internet o all’apertura di un e-commerce. Le micro, piccole e medie imprese potranno beneficiarne dal 30 gennaio al 9 febbraio, usufruendo così di un contributo utile a rendersi sempre più competitive sul mercato internazionale.

  1.    Cos’è e come richiederlo

Come detto, il bonus per la digitalizzazione delle PMI 2018 concede alle micro, alle piccole e alle medie imprese di beneficiare di un voucher dal valore massimo di 10mila euro da utilizzare per adottare interventi mirati alla digitalizzazione dei processi aziendali e all’ammodernamento tecnologico. Esso può coprire al massimo il 50% delle spese sostenute: ciò significa che per una spesa totale ipotetica di 5mila euro, si potrà accedere a un bonus massimo della metà, ovvero 2.500 euro. Le aziende potranno utilizzare il contributo sia per acquistare software e hardware, sia per usufruire di servizi volti a:

  • migliorare la propria efficienza;
  • modernizzare l’organizzazione del lavoro attraverso l’utilizzo di strumenti tecnologici e forme di lavoro flessibile (ad es. il telelavoro);
  • sviluppare un e-commerce;
  • fruire della connessione a banda larga o ultralarga o del collegamento alla rete internet attraverso la tecnologia satellitare;
  • formare in maniera qualificata il proprio personale nel campo ICT (Tecnologie dell’informazione e della comunicazione).

È importante sottolineare che il contributo potrà esser speso anche per l’acquisto di computer o, soprattutto, per la costruzione di un sito aziendale.

  1.    Come presentare la domanda

Per presentare la domanda di prenotazione del bonus e beneficiare del voucher per la digitalizzazione 2018 (solo successivamente alla domanda stessa), le micro, piccole e medie imprese dovranno compilare il modulo disponibile sul sito del Ministero dello Sviluppo Economico. Si tratta di una possibilità garantita dunque solo tramite la procedura informatica, fino alle ore 17 del prossimo 9 febbraio.

Per l’accesso sono necessari:

  • il possesso della Carta nazionale dei servizi;
  • una casella di posta elettronica certificata (PEC) attiva e la sua registrazione nel registro delle imprese;

A decorrere dal 9 febbraio, entro trenta giorni, il MISE adotterà un provvedimento cumulativo di prenotazione del voucher su base regionale, indicando quali imprese avranno accesso all’agevolazione e per quale importo. Nel caso in cui l’importo totale dovesse essere superiore ai 100 milioni disponibili, il ministero ripartirebbe le risorse in proporzione al fabbisogno derivante dalla concessione del voucher stesso.

  1.    Come ottenere l’assegnazione definitiva

Affinché possa accedere alla definitiva assegnazione del voucher, l’azienda iscritta nel suddetto provvedimento deve presentare la richiesta di erogazione, allegando i titoli di spesa, entro massimo 30 giorni dall’ultima spesa effettuata. Non si potrà accedere al bonus digitalizzazione 2018 in alcun casi, tra i quali la precedente fruizione di altre agevolazioni con il medesimo fine e il non essere in regola con il versamento dei contributi assicurativi e previdenziali.

Per richiederci un preventivo, non vi resta che contattarci!

Share

About Angelica M. See all posts by author

Creative & Co- founder